Anno Accademico 2014/15





Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione



Regolamento Didattico del Corso di Studio in:


Automation and Control Engineering - Ingegneria dell'Automazione
Laurea Magistrale


Sede di: Milano

1. Informazioni Generali

Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Codice Corso di Studio473
Corso di StudioAutomation and Control Engineering - Ingegneria dell'Automazione
OrdinamentoOrdinamento 270/04
Classe di LaureaLM-25 - Ingegneria dell'automazione
Livello Laurea Magistrale
Primo AA di attivazione 2010/2011
Durata nominale del Corso 2
Anni di Corso Attivi 1
Lingua/e ufficiali Inglese
Sede del corso Milano
Preside Giovanni Gustavo Lozza
Coordinatore CCS Paolo Rocco
Sito web della Scuola http://www.ingindinf.polimi.it
Sito web del Corso di Studi
http://ccs-automazione.elet.polimi.it/


Segreteria Didattica - Milano Leonardo
Struttura di riferimento
Segreteria didattica del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria (sezione Ingegneria dell'Informazione)
Indirizzo Via Ponzio 34/5, 20133 Milano
Telefono 02 2399 3400/3641


Segreteria Studenti - Milano Leonardo
Indirizzo VIA C. GOLGI, 42 (MI)

2. Presentazione generale del Corso di Studio

L’Ingegneria dell’Automazione ha come scopo il progetto, la realizzazione e la gestione di apparati e sistemi atti a rendere efficiente e indipendente dall’intervento diretto dell’uomo il funzionamento di macchine, impianti e reti di distribuzione. L’Ingegneria dell’Automazione consente sia di accrescere le funzionalità e il valore di apparati e macchine, sia di realizzare sistemi in grado di compiere autonomamente lavori faticosi e ripetitivi, a volte in ambienti ostili all’uomo. Il crescente impiego dell’automazione nell’industria e nella società è dovuto allo sviluppo tecnologico nelle discipline classiche dell’ingegneria (meccanica, elettrica, energetica, aerospaziale) e alla loro integrazione con le più avanzate tecnologie dell’informazione (automatica, elettronica, informatica, telecomunicazioni). Il corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering ha quindi l’obiettivo di formare specialisti nel progetto, nella realizzazione e nella gestione di sistemi di automazione caratterizzati da uno spiccato contenuto tecnologico. La formazione del laureato è connotata da una solida formazione di base e da elevate competenze interdisciplinari. Nel corso di Laurea Magistrale si approfondiscono inoltre specifiche tematiche di interesse crescente, tra cui:

 

  • l’automazione dei sistemi per la produzione dell’energia, sia di tipo tradizionale (centrali termoelettriche, impianti idroelettrici, …) sia basati su fonti rinnovabili (eolico, solare, biomasse,…);
  • l’automazione dei veicoli (automobili, motociclette, treni ad alte prestazioni,…);
  • i sistemi robotici, impiegati sia in ambito industriale (linee automatizzate di produzione) sia in applicazioni speciali, per esempio come agenti autonomi che operano in contesti potenzialmente pericolosi per l’uomo.

 

Il Corso di Laurea Specialistica, poi Magistrale, è stato attivato al Politecnico di Milano dall’Anno Accademico 2004/05 con l’obiettivo di formare tecnici altamente specializzati nel settore dell’Automazione per soddisfare le esigenze di un contesto territoriale caratterizzato da una straordinaria concentrazione di aziende operanti nell’industria di processo, nei sistemi di produzione manifatturiera, nei servizi. Da allora, il Corso di Studio ha avuto successo in termini di immatricolazioni sia di studenti provenienti da tutte le regioni italiane, sia di studenti stranieri. I laureati hanno trovato facilmente sbocchi professionali in tutti i settori della produzione e dei servizi, nei centri di ricerca, nelle società di ingegneria, in Italia e all'estero.

 

Dall'Anno Accademico 2014/15 la Laurea Magistrale assume il nome di Automation and Control Engineering, con ordinamento in lingua inglese.


3. Obiettivi Formativi

Il corso di Laurea Magistrale è connotato da un marcato carattere scientifico e tecnologico. L’obiettivo è quello di formare esperti in grado di comprendere l’evoluzione tecnologica e di contribuirvi, impiegando i risultati della ricerca per la progettazione di sistemi di automazione innovativi in contesti intrinsecamente multidisciplinari e in settori industriali altamente competitivi.

 

Il laureato di secondo livello dovrà quindi: a) aver acquisito una buona padronanza degli strumenti matematici necessari all’analisi e alla progettazione di sistemi di automazione complessi; b) aver maturato una conoscenza approfondita delle tecnologie e dei processi tipici di alcuni dei principali settori industriali nell’ambito dei quali l’automazione svolge un ruolo sempre più rilevante; c) aver sviluppato la capacità di esplorare e valutare l’offerta e le tendenze di mercato nel campo della strumentazione e della componentistica di sistema, in vista di applicazioni innovative; d) aver conseguito familiarità con le tecniche più avanzate di identificazione, analisi, simulazione, ottimizzazione e controllo di sistemi dinamici di ogni tipo, nonché la capacità di fonderle in modo efficace e creativo, adattandole ai connotati specifici dei problemi da risolvere; e) aver coltivato l’attitudine al lavoro di gruppo e la capacità di far propri i principi e i metodi dell’organizzazione aziendale.


4. Schema del Corso di Studio e successivi livelli di formazione

4.1 Schema del Corso di Studio e Titoli conseguiti

Il Corso di Studio in Ingegneria dell’Automazione è articolato su tre livelli: 1) il Corso di Laurea in Ingegneria dell'Automazione, della durata di tre anni, 2) Il Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering, successivo al Corso di Laurea e della durata di due anni, 3) il Dottorato di Ricerca, successivo ai primi due livelli e della durata di tre anni (per informazioni più ampie di quelle fornite nel seguito si può consultare la sezione Didattica del sito http://www.ingindinf.polimi.it/).

Ognuno dei due anni del Corso di Laurea Magistrale è diviso in due semestri. Per consentire l’accesso al corso di Laurea Magistrale all’inizio di ogni semestre, il primo e il secondo semestre di ogni anno sono intercambiabili; gli insegnamenti programmati in ogni semestre possono, cioè, essere seguiti senza sensibile pregiudizio sia nell’ordine naturale (1° semestre, 2° semestre) sia in quello inverso (2° semestre, 1° semestre).

4.2 Accesso ad ulteriori studi

La qualifica da` accesso al Dottorato di Ricerca, al Corso di Specializzazione di secondo livello e al Master Universitario di secondo livello


5. Sbocchi professionali e mercato del lavoro

5.1 Status professionale conferito dal titolo

Il Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering afferisce alla Classe LM-25 e consente l'accesso - previo il superamento di differenti esami di Stato - sia al Settore dell'Informazione, sia al Settore Industriale della Sezione A dell'Albo degli Ingegneri, col titolo di Ingegnere.

5.2 Ruoli e sbocchi occupazionali in dettaglio

L’ingegnere dell’automazione può trovare impiego nelle industrie che producono, o immettono nei loro prodotti, strumenti e sistemi per l’automazione, così come in quelle dotate di processi produttivi flessibili a elevato tasso di automazione. Il mercato dell’automazione riguarda, in misura crescente, tutti i comparti della produzione industriale e dei servizi: l’industria di processo (chimica, petrolchimica, energia, etc.); l’industria, le aziende e gli enti operanti nel settore dei trasporti (terrestri, marittimi e aerei); l’industria produttrice di beni di largo consumo (alimentari, elettrodomestici, giochi, etc.); le reti di pubblica utilità (acqua, gas, energia, trasporti, etc.); l’industria produttrice di macchine automatiche, di robot e più in generale di sistemi meccatronici, derivanti dalla progettazione integrata della meccanica e dell’elettronica di misura e controllo; gli organismi che sovrintendono o partecipano alla gestione di risorse (materiali, naturali e umane) di rilevante interesse economico e sociale.

In tutti questi ambiti, l’ingegnere dell’automazione è tipicamente chiamato a operare su vari fronti:

  • le aziende che producono e forniscono sistemi di automazione (hardware e/o software);
  • le aziende che utilizzano impianti automatizzati di produzione o gestiscono servizi di elevata complessità;
  • le aziende che producono sistemi a elevato contenuto tecnologico per la presenza di sofisticati elementi di automazione e controllo;
  • le società di ingegneria e di consulenza che studiano e progettano impianti e sistemi complessi, economicamente impegnativi e tecnologicamente di avanguardia.

Rapporti del Nucleo di valutazione
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4085

6. Iscrizione al Corso di Studio

6.1 Requisiti di Ammissione

Titolo di studio di I ciclo (6 Livello EQF) o titolo comparabile


Il requisito per l’ammissione è il possesso della Laurea, o titolo equipollente conseguito all’estero.

L’accesso ai Corsi di Laurea Magistrale avviene mediante un esame di ammissione; la selezione è basata sulla valutazione della carriera pregressa e sulla valutazione dell’adeguatezza della preparazione personale. Si sottolinea, quindi, che neppure l'eventuale inserimento in soprannumero nei piani degli studi di primo livello di insegnamenti propri del Corso di Laurea Magistrale e la relativa acquisizione di crediti costituisce garanzia di accesso al ciclo di secondo livello.

Di norma non saranno ammessi al Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering gli allievi del Politecnico di Milano che al termine del corso di primo livello abbiano ottenuto una votazione media pesata inferiore a un valore di soglia di 22/30. Saranno invece automaticamente ammessi tutti i Laureati del Corso di Laurea in Ingegneria dell’Automazione del Politecnico di Milano che al termine del corso di primo livello abbiano ottenuto una votazione media pesata non inferiore a 22/30.

Tutti gli studenti che non risulteranno automaticamente esclusi o automaticamente ammessi al Corso di Laurea Magistrale saranno sottoposti al vaglio dell’apposita Commissione di accesso.

L'ammissione al corso di Laurea Magistrale non implica il riconoscimento di tutti i crediti acquisiti nella carriera pregressa. Gli obblighi formativi che devono essere soddisfatti dai candidati sono determinati su base individuale dalla Commissione di ammissione, in base al numero e al tipo di crediti conseguiti nella carriera pregressa.

6.2 Descrizione delle conoscenze richieste agli studenti in ingresso

Per l’ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering è necessario aver acquisito una solida preparazione nelle discipline di base nella formazione di un ingegnere, vale a dire matematica, fisica, informatica e una buona conoscenza delle discipline caratterizzanti l’Ingegneria dell’Automazione, quali l’automatica, la meccanica, le macchine elettriche. Inoltre è richiesta una conoscenza delle discipline proprie dell’Ingegneria dell’Informazione, quali l’elettronica e le telecomunicazioni, adeguata al loro impiego nel progetto dei sistemi di automazione.

Eventuali lacune formative dovranno essere colmate secondo quanto illustrato nella Sezione 7 del presente Regolamento Didattico.


Informazioni dettagliate relative ad ammissione e immatricolazione sono disponibili sul sito dell'Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4745

6.3 Scadenze per l'ammissione e numero posti disponibili

Informazioni dettagliate relative alle scadenze e ai posti disponibili sono presenti nella guida all'immatricolazione.


Informazioni dettagliate relative alle scadenze e ai posti disponibili sono presenti nella guida all'immatricolazione
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4889

6.4 Indicazione di eventuali attivitā per l'orientamento per gli studenti e attivitā di tutorato

Il tutorato è stato istituito con Legge n. 341 del 1990 (Riforma degli ordinamenti didattici universitari) come un'attività diretta a "orientare ed assistere gli studenti lungo tutto il percorso degli studi, a renderli attivamente partecipi del processo formativo, a rimuovere gli ostacoli ad una proficua frequenza dei corsi, anche attraverso iniziative rapportate alle necessità, alle attitudini e alle esigenze dei singoli" (art. 13).

La Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione offre una serie di attività finalizzate a rendere più efficaci e produttivi gli studi universitari, con l'ausilio sia di docenti tutor, sia di studenti tutor, questi ultimi selezionati attraverso specifici bandi di concorso che l'Ateneo pubblica annualmente.

Per maggiori informazioni sulle attività svolte si rimanda al sito web della Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione (http://www.ingindinf.polimi.it/).


Sito Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3748

7. Contenuti del Corso di Studio

7.1 Requisiti per il conseguimento del titolo

Per il conseguimento del titolo č richiesta l' acquisizione dei 120 crediti (CFU) specificati nel presente regolamento didattico. In particolare, per le attivitā formative caratterizzanti (automatica; convertitori, macchine e azionamenti elettrici; meccanica applicata alle macchine) sono previsti almeno 45 CFU, per le attivitā affini e integrative (informatica, tecnologie meccaniche, …) sono previsti almeno 15 CFU, mentre per attivitā a scelta dello studente sono previsti 10 CFU. Per la preparazione della Tesi di Laurea Magistrale e per la preparazione della prova finale sono previsti 20 CFU, di cui uno dedicato all'approfondimento delle conoscenze relative alla lingua inglese.

7.2 Modalitā di frequenza e di didattica utilizzata

Il corso č a tempo pieno e comprende la partecipazione a lezioni, esercitazioni e ad attivitā di laboratorio.

7.3 Obiettivi e quadro generale delle attivitā didattiche per ciascun piano di studio preventivamente approvato

Il presente regolamento didattico disciplina il 2° anno della Laurea Magistrale in Ingegneria dell’Automazione (cod. 436 del catalogo corsi del Politecnico di Milano), attivato per l’ultima volta nell’A.A. 2014/15, e il 1° anno della Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering (cod. 473 del catalogo corsi del Politecnico di Milano), attivato per la prima volta nell’A.A. 2014/15. Fornisce anche un’indicazione sull’articolazione del 2° anno di quest’ultima Laurea Magistrale.

Per maggiore chiarezza, nel seguito sono trattate separatamente le attività didattiche relative alle due Lauree Magistrali. Successivamente si riportano le tabelle degli insegnamenti di comune interesse.


Laurea Magistrale in Ingegneria dell'Automazione (cod. 436)


Come già riportato nel Regolamento Didattico 2013/14, il piano degli studi prevede due percorsi formativi, uno in italiano (Italian track), con insegnamenti opzionali tenuti in lingua inglese, l’altro completamente in lingua inglese (English track – Automation and Control Engineering).

 

Per quanto riguarda il percorso formativo in italiano, i 120 CFU da conseguire sono così ripartiti:

  • insegnamenti obbligatori per un totale di 60 CFU, 55 dei quali riservati ad insegnamenti a carattere disciplinare e 5 riservati a un particolare insegnamento, denominato "Laboratorio di Automazione", orientato in modo prevalente a un’attività sperimentale nella quale si integrino conoscenze acquisite in vari insegnamenti a carattere disciplinare;
  • insegnamenti complementari per un totale di almeno 40 CFU;
  • tesi di laurea, alla quale sono riservati 20 CFU.

 

Per quanto riguarda il percorso formativo in inglese, i 120 CFU da conseguire sono così ripartiti:

  • insegnamenti obbligatori per un totale di 75 CFU, 70 dei quali riservati ad insegnamenti a carattere disciplinare e 5 riservati a un particolare insegnamento, denominato "Automation and Control Laboratory", orientato in modo prevalente a un’attività sperimentale nella quale si integrino conoscenze acquisite in vari insegnamenti a carattere disciplinare;
  • insegnamenti complementari per un totale di almeno 25 CFU;
  • tesi di laurea, alla quale sono riservati 20 CFU.

 

Gli insegnamenti complementari possono essere opzionali, a libera scelta o "di allineamento".

 

Gli insegnamenti opzionali sono organizzati in due gruppi. Il primo gruppo (Tabelle 1, 2) si riferisce ad aree tematiche proprie dell’Ingegneria dell’Automazione. Per tutti gli insegnamenti compresi in questo gruppo verrà assicurata nella massima misura possibile la fruibilità diretta (senza sovrapposizioni di orario). Il secondo gruppo, relativo a temi di approfondimento o d’interesse più particolare (Tabelle 3, 4) comprende insegnamenti di varia natura, mirati a finalità anche molto diverse fra loro, ma in ogni caso interessanti per l’Ingegneria dell’Automazione. Essi sono mutuati da altri Corsi di Studio oppure offerti in collaborazione. A causa di prevedibili problemi di coordinamento, non sempre potrà essere assicurata per questi insegnamenti la fruibilità diretta (in assenza, cioè, di sovrapposizioni di orario).

 

Alcuni insegnamenti complementari, riferiti a tematiche proprie dell’Ingegneria dell’Automazione e a tematiche di approfondimento, sono erogati esclusivamente in lingua inglese e possono essere scelti indifferentemente sia dagli studenti che seguono il percorso formativo in italiano, sia dagli studenti che seguono il percorso formativo in inglese.

 

La scelta degli insegnamenti opzionali sarà esercitata da ogni allievo in conformità con le proprie capacità ed inclinazioni, nel rispetto dei seguenti vincoli:

  • almeno 15 CFU dovranno essere scelti nell’ambito delle aree tematiche proprie dell’Ingegneria dell’Automazione (Tabelle 1, 2). In assenza di obblighi formativi, agli studenti che seguono il percorso formativo in italiano si suggerisce tuttavia di scegliere almeno 25 CFU dalle Tabelle 1, 2.
  • il numero dei crediti scelti liberamente dallo studente con esami non inclusi nelle Tabelle 1-4 non può essere superiore a 10 CFU. La scelta di questi crediti liberi nell’ambito degli insegnamenti riportati nelle Tabelle 1-4 comporta l’approvazione automatica del piano degli studi, fermi restando il rispetto degli altri vincoli qui specificati e la libertà di scelta dello studente.
  • ulteriori vincoli e incompatibilità sono specificati nella Tabella 5.

 

Infine, sono detti "di allineamento" tutti gli insegnamenti intesi a colmare eventuali lacune formative evidenziate al momento dell’ammissione al Corso di Laurea Magistrale. Generalmente, essi fanno riferimento a insegnamenti specifici, inseriti nei regolamenti didattici di primo livello. Poiché i vincoli sulla scelta degli insegnamenti opzionali impegnano solo 15 dei 40 CFU riservati agli insegnamenti complementari, nel percorso formativo in italiano possono essere inseriti fino a 25 CFU di allineamento in un piano di studi senza appesantirne il carico ma solo riducendo, in pari misura, l’entità delle opzioni disponibili.

Eventuali ulteriori lacune formative dovranno essere colmate preliminarmente all’iscrizione alla Laurea Magistrale mediante l’iscrizione e il superamento come "corsi singoli" di esami specificati dalla Commissione di ammissione alla Laurea Magistrale.


Insegnamenti del 1° Anno di corso - Piano di studio preventivamente approvato: XIT - Italian track (disattivato nell' A.A. 2014/15)



Insegnamenti del 1° Anno di corso - Piano di studio preventivamente approvato: XEN - English track - Automation and control engineering (disattivato nell'A.A. 2014/15)



Insegnamenti del 2° Anno di corso - Piano di studio preventivamente approvato: XIT - Italian track


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
088875CING-INF/05INGEGNERIA DEL SOFTWARE (PER L'AUTOMAZIONE)25.05.0
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB1------30.0
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB2------
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB3------
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB4------
088861BING-IND/13
ING-IND/32
ING-INF/04
LABORATORIO DI AUTOMAZIONE25.05.0
088897----PROVA FINALE (ATM)--120.020.0
088897----PROVA FINALE (ATM)--220.0

Insegnamenti del 2° Anno di corso - Piano di studio preventivamente approvato: XEN - English track - Automation and control engineering


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
088724CING-INF/01ELECTRONIC SYSTEMS110.010.0
090913BING-IND/13
ING-IND/32
ING-INF/04
AUTOMATION AND CONTROL LABORATORY15.05.0
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB1------25.0
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB2------
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB3------
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB4------
090921----THESIS AND FINAL EXAM--120.020.0
090921----THESIS AND FINAL EXAM--220.0

Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering (cod. 473)


Il piano degli studi prevede un unico percorso formativo, in lingua inglese, con alcuni insegnamenti opzionali tenuti in lingua italiana.

I 120 CFU da conseguire sono così ripartiti:

  • insegnamenti obbligatori in lingua inglese per un totale di 60 CFU;
  • insegnamenti complementari, a prevalenza in lingua inglese, per un totale di almeno 40 CFU;
  • tesi di laurea, alla quale sono riservati 20 CFU.

 

Gli insegnamenti obbligatori in lingua inglese sono costituiti da 5 insegnamenti da 10 CFU al primo anno e da due insegnamenti da 5 CFU al secondo anno. Uno di questi, denominato "Automation and Control Laboratory", è orientato in modo prevalente a un’attività sperimentale nella quale si integrano conoscenze acquisite in vari insegnamenti a carattere disciplinare.

 

Gli insegnamenti complementari possono essere opzionali, a libera scelta o "di allineamento".

Gli insegnamenti opzionali sono organizzati in due gruppi. Il primo gruppo (Tabelle 1, 2) si riferisce ad aree tematiche proprie dell’Ingegneria dell’Automazione. Per tutti gli insegnamenti compresi in questo gruppo verrà assicurata nella massima misura possibile la fruibilità diretta (senza sovrapposizioni di orario). Il secondo gruppo, relativo a temi di approfondimento o d’interesse più particolare (Tabelle 3, 4) comprende insegnamenti di varia natura, mirati a finalità anche molto diverse fra loro, ma in ogni caso interessanti per l’Ingegneria dell’Automazione. Essi sono mutuati da altri Corsi di Studio oppure offerti in collaborazione. A causa di prevedibili problemi di coordinamento, non sempre potrà essere assicurata per questi insegnamenti la fruibilità diretta (in assenza, cioè, di sovrapposizioni di orario).

 

La scelta degli insegnamenti opzionali sarà esercitata da ogni allievo in conformità con le proprie capacità ed inclinazioni, nel rispetto dei seguenti vincoli:

  • almeno 15 CFU dovranno essere scelti nell’ambito delle aree tematiche proprie dell’Ingegneria dell’Automazione (Tabelle 1, 2). In assenza di obblighi formativi si suggerisce tuttavia di scegliere almeno 25 CFU dalle Tabelle 1, 2.
  • Il numero dei crediti scelti liberamente dallo studente con esami non inclusi nelle Tabelle 1-4 non può essere superiore a 10 CFU. La scelta di questi crediti liberi nell’ambito degli insegnamenti riportati nelle Tabelle 1-4 comporta l’approvazione automatica del piano degli studi, fermi restando il rispetto degli altri vincoli qui specificati e la libertà di scelta dello studente.
  • Ulteriori vincoli e incompatibilità sono specificati nella Tabella 5 riportata nel seguito.

 

Infine, sono detti "di allineamento" tutti gli insegnamenti intesi a colmare eventuali lacune formative evidenziate al momento dell’ammissione al Corso di Laurea Magistrale. Essi possono fare riferimento a insegnamenti (in lingua italiana) inseriti nei regolamenti didattici di primo livello o a insegnamenti (in lingua inglese) che saranno attivati a partire dall’A.A. 2014-15 e che sono riportati di seguito:


Insegnamenti di riallineamento in lingua inglese



Si richiama l’attenzione sul fatto che gli insegnamenti di tale Tabella non possono essere autonomamente scelti dagli studenti all’atto della composizione del Piano degli Studi, ma sono solo attribuiti dalla Commissione di ammissione alla Laurea Magistrale.

 

Poiché i vincoli sulla scelta degli insegnamenti opzionali impegnano solo 15 dei 40 CFU riservati agli insegnamenti complementari, possono essere inseriti fino a 25 CFU di allineamento in un piano di studi senza appesantirne il carico; ma solo riducendo, in pari misura, l’entità delle opzioni disponibili. Eventuali ulteriori lacune formative dovranno essere colmate preliminarmente all’iscrizione alla Laurea Magistrale mediante l’iscrizione e il superamento come "corsi singoli" di esami specificati dalla Commissione di ammissione alla Laurea Magistrale.

 

Come già riportato, il presente regolamento didattico disciplina il 1° anno di corso della Laurea Magistrale, attivato nell’A.A. 2014/15. Fornisce tuttavia anche un’indicazione per l’articolazione del 2° anno di corso, che sarà attivato nell’A.A. 2015/16. Tale indicazione è da ritenersi vincolante per quanto attiene alla presenza dei due insegnamenti obbligatori in lingua inglese al secondo anno (Software engineering (for automation) e Automation and control laboratory). L’articolazione in tabelle degli insegnamenti complementari al secondo anno e la lingua di erogazione degli insegnamenti in esse contenute potrà essere rivista nel regolamento didattico relativo all’A.A. 2015/16.


Insegnamenti del 1° Anno di corso - Piano di studio preventivamente approvato: XEN - AUTOMATION AND CONTROL ENGINEERING


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU CFU Gruppo
090912CING-IND/16COMPUTER AIDED MANUFACTURING110.010.0
088775BING-IND/13DYNAMICS OF MECHANICAL SYSTEMS110.010.0
096297BING-INF/04MODEL IDENTIFICATION AND DATA ANALYSIS110.010.0
096129BING-INF/04ADVANCED AND MULTIVARIABLE CONTROL210.010.0
088860BING-IND/32DYNAMICS OF ELECTRICAL MACHINES AND DRIVES210.010.0
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB1------10.0
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB2------
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB3------
------Insegnamenti a scelta dal Gruppo TAB4------

Insegnamenti del 2° Anno di corso - Piano di studio preventivamente approvato: XEN - AUTOMATION AND CONTROL ENGINEERING (indicativo)



Insegnamenti del Gruppo TAB1


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU
093061 B ING-INF/04 ADAPTIVE SYSTEMS AND LEARNING 1 5.0
090914 B ING-INF/04 CONTROL OF INDUSTRIAL ROBOTS 1 5.0
088862 B ING-IND/13 CONTROLLO DELLE VIBRAZIONI E DEL RUMORE (NEI SISTEMI MECCANICI) 1 5.0
088866 B ING-INF/04 CONTROLLO NON LINEARE 1 5.0
088724 C ING-INF/01 ELECTRONIC SYSTEMS 1 10.0
089180 C MAT/08 NUMERICAL ANALYSIS 1 5.0
093060 B ING-INF/04 SAFETY IN AUTOMATION SYSTEMS 1 5.0

Insegnamenti del Gruppo TAB2


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU
093062 B ING-INF/04 AUTOMATION AND CONTROL IN VEHICLES 2 5.0
090916 B ING-INF/04 AUTOMATION OF ENERGY SYSTEMS 2 5.0
088874 B ING-IND/32 ELETTRONICA DI POTENZA ED ALIMENTATORI 2 5.0
090917 C ING-IND/35 HIGH-TECH ENTREPRENEURSHIP 2 5.0
088923 B ING-INF/04 MODELLISTICA E CONTROLLO DEI PROCESSI CONTINUI 2 5.0
090915 B ING-INF/04 PRODUCTION SYSTEMS CONTROL 2 5.0
088876 C ING-IND/12
ING-INF/07
TECNICHE DI MISURA E STRUMENTAZIONE AVANZATE (PER IL CONTROLLO) 2 5.0
088869 B ING-INF/04 TECNICHE E STRUMENTI DI SIMULAZIONE 2 5.0

Insegnamenti del Gruppo TAB3


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU
095143 C ING-INF/01 ANALOG CIRCUIT DESIGN 1 10.0
089169 C ING-INF/05 AUTONOMOUS AGENTS AND MULTIAGENT SYSTEMS 1 5.0
089194 B ING-INF/04 COMPLESSITĀ NEI SISTEMI E NELLE RETI 1 5.0
096221 -- ING-IND/26 DYNAMICS AND CONTROL OF CHEMICAL PROCESSES 1 5.0
095901 B ING-INF/04 ICT FOR CONTROL SYSTEMS ENGINEERING 1 5.0
089166 C ING-INF/05 IMAGE ANALYSIS 1 5.0
090931 C ING-INF/05 MIDDLEWARE TECHNOLOGIES FOR DISTRIBUTED SYSTEMS 1 5.0
085766 C ING-IND/17 MODELLAZIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI E LOGISTICI 1 10.0
094179 C ING-INF/07 OPTICAL MEASUREMENTS 1 5.0
090918 C ING-INF/01 POWER ELECTRONICS 1 10.0
089184 C ING-INF/05 SOFTWARE ENGINEERING 2 1 5.0
094172 B ING-INF/04 SYSTEMS THEORY (NONLINEAR DYNAMICS) 1 5.0

Insegnamenti del Gruppo TAB4


Codice Attivitā formative SSD Denominazione Insegnamento Lingua Sem CFU
089076 C MAT/09 COMPLEMENTI DI RICERCA OPERATIVA(a) 2 5.0
093064 -- ING-IND/14 COSTRUZIONE DI MACCHINE 2 5.0
090920 C ING-INF/01 DIGITAL SYSTEMS 2 10.0
088882 C ING-INF/05 FORMAL METHODS FOR CONCURRENT AND REAL-TIME SYSTEMS (UIC 545) 2 5.0
095896 B ING-INF/04 NATURAL RESOURCES MANAGEMENT 2 10.0
089187 C MAT/09 OTTIMIZZAZIONE DISCRETA(b) 2 5.0
090919 C ING-IND/16 RECONFIGURABLE MANUFACTURING SYSTEMS 2 5.0

(a) Corso erogato in inglese (in unione corsi con 095972 - Optimization)
(b) Corso erogato in inglese (in unione corsi con 095972 - Optimization)

Tabella 5: incompatibilitā relative alle scelte possibili



Nota:

  • l'insegnamento "Reconfigurable manufacturing systems" è assimilato al secondo emi-semestre dell’insegnamento da 10 CFU “Reconfigurable manufacturing systems” nel regolamento didattico del Corso di Studi di secondo livello in Ingegneria Gestionale.

7.4 Modalitā di accertamento lingua straniera

Per l’ammissione alla Laurea Magistrale, è prerequisito essenziale l’adeguata conoscenza di una lingua straniera. Considerando l’offerta di insegnamenti dell’Ateneo, questa lingua è individuata nella lingua inglese. I livelli di conoscenza della lingua inglese vanno certificati, in sede di richiesta di ammissione, mediante il conseguimento di livelli minimi di punteggio nei test riconosciuti dall’Ateneo, che sono anch’essi disponibili presso il sito dell’Ateneo e della Scuola.

I candidati all’ammissione sono pertanto invitati a leggere con cura il documento "Guida alla lingua inglese".


Informazioni sulla conoscenza della lingua inglese
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3841

7.5 Modalitā dell'esame di Laurea

L’esame di Laurea Magistrale verte sulla discussione di una Tesi di Laurea. Alla preparazione della Tesi sono dedicati 20 CFU, uno dei quali specificamente dedicato all’acquisizione di ulteriori competenze linguistiche, certificare dalla redazione in lingua inglese di un sommario esteso della Tesi. La Tesi di Laurea potrà essere scritta in italiano o in inglese, ma dovrà comunque contenere il sommario esteso redatto in inglese.

Sul sito web della Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione (http://www.ingindinf.polimi.it) (Sezione Didattica/Esami di Laurea) sono consultabili il Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale e il Regolamento integrativo del Corso di Studio in Ingegneria dell'Automazione.


Le informazioni relative alle norme generali, regolamenti, calendario appelli, iscrizioni e consegna tesi sono disponibili su
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3872

8. Calendario

Il calendario accademico è pubblicato sul sito dell'Ateneo.


Calendario accademico
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3903

9. Docenti

I nominativi dei docenti afferenti al Corso di Studio e dei relativi insegnamenti saranno disponibili sul Manifesto degli Studi, che viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.


10. Strutture

Gli studenti del Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering hanno accesso a tutte le strutture del Politecnico di Milano (aule informatizzate, biblioteche, sale studio, mense, strutture sportive). Diversi corsi prevedono attività di laboratorio, che sono svolte in aule informatizzate o in laboratori sperimentali. I laboratori, di tipo informatico o sperimentale, hanno l’obiettivo di integrare le conoscenze acquisite negli insegnamenti e di consentire allo studente di applicarle nella risoluzione di problemi specifici di automazione.

 

Un insegnamento specifico da 5 CFU, denominato"Automation and Control Laboratory", è completamente svolto in un laboratorio appositamente attrezzato per consentire allo studente di svolgere un’attività sperimentale nella quale si integrino le conoscenze acquisite nel corso dei suoi studi. Gli studenti laureandi possono inoltre svolgere nei laboratori dipartimentali la Tesi di Laurea Magistrale.

 

Ulteriori informazioni sono disponibili sul Manifesto degli Studi, che viene pubblicato annualmente sul sito web del Politecnico di Milano.


11. Contesto internazionale

La ricerca all'interno del Politecnico di Milano affianca, in un percorso parallelo, la fitta rete di rapporti di cooperazione con altre università italiane e straniere, con centri di ricerca pubblici e privati, con il sistema industriale. La qualità e l'impatto delle ricerche svolte dal Politecnico trovano conferma, in questi ultimi anni, nella crescita dei rapporti con la comunità scientifica internazionale. Testimonianza di ciò è il gran numero di progetti e programmi di ricerca recentemente intrapresi con le migliori università europee e di altri paesi, dal Nord America al Sud-Est asiatico.

 

Nell'anno 2007 i dipartimenti dell'Ateneo hanno sottoposto le loro attività di ricerca a un processo di valutazione internazionale (peer review). Per garantire la terzietà della valutazione i coordinatori dei panels di valutazione sono stati scelti da Rettori di università tecniche europee (scelte, per lo più, fra quelle che precedono il Politecnico nei ranking internazionali) e, a loro volta, i coordinatori indicati hanno deciso la composizione dei loro gruppi. In totale il processo ha visto partecipare 81 esperti (nessuno italiano) provenienti da 52 università e centri di ricerca internazionali.

L'Ateneo si è visto attribuire un giudizio complessivo di 3 (good at International level) in una scala da 1 a 4 (eccellenza). Dei 1270 docenti coinvolti nel processo di peer review, il 39% appartiene a gruppi valutati “excellent at international level” e il 21% a gruppi valutati “good at international level”.

Vari gruppi di ricerca di aree di interesse per il corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering sono stati valutati “excellent at international level”.

 

Nell'anno 2013 il Politecnico di Milano ha conseguito nel Ranking QS, categoria Engineering and Technology, il 28° posto tra le Università a livello mondiale, il 9° a livello europeo e il 1° a livello italiano. In particolare il Politecnico di Milano risulta tra le prime 10 Università europee per le aree Computer Science & Information Systems, Electrical & Electronic Engineering, Mechanical Aeronautical & Manufacturing Engineering, tutte di interesse per il Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineeering.


12. Internazionalizzazione

Gli studenti del Corso di Studio in Ingegneria dell’Automazione possono accedere a programmi di studio internazionali, basati su accordi stipulati con numerose istituzioni straniere. Ogni anno, diversi studenti sia italiani che stranieri partecipano a programmi di mobilità internazionale. Gli studenti selezionati per un programma specifico possono arricchire il loro curriculum trascorrendo un periodo all'estero, e acquisendo crediti completamente riconosciuti dal Politecnico di Milano.

Le opportunità offerte sono molteplici. Fra queste ricordiamo le seguenti:

  • periodo di studio all'estero nell'ambito del programma Erasmus, o di programmi speciali extra-EU;
  • programma di doppia laurea (che prevede il conseguimento di una doppia laurea magistrale in un periodo di 3 anni, di cui due trascorsi presso l'istituzione straniera partner);
  • tirocinio presso aziende o laboratori universitari stranieri;
  • svolgimento della tesi all'estero.

L'apposita sezione del sito web (http://ccs-automazione.elet.polimi.it/) riporta informazioni utili per la mobilità internazionale degli studenti del Corso di Studio in Ingegneria dell'Automazione.


Informazioni sui programmi di scambio, progetti di doppia laurea e stage internazionali, progetti europei di ricerca e relazioni internazionali sono disponibili su
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4603

13. Dati quantitativi

Il Nucleo di Valutazione di Ateneo, avvalendosi anche del supporto delle Commissioni Paritetiche di Scuola, svolgono periodiche analisi sui risultati complessivi e sul livello qualitativo dell'attività didattica dei Corsi di Studio, monitorando le attività formative e l'inserimento del laureato nel mondo del lavoro. I rapporti e gli studi sono disponibili sul sito web del Politecnico di Milano.


14. Altre informazioni

Ulteriori informazioni sul Corso di Laurea Magistrale in Automation and Control Engineering al Politecnico di Milano sono reperibili consultando il sito web:

http://ccs-automazione.elet.polimi.it

nel quale sono riportati anche tutti gli indirizzi e-mail ai quali è possibile scrivere per porre domande relative ad argomenti specifici.


15. Errata corrige